\\ Home Page : Articolo : Stampa
Gli italiani all'estero
Di Adriano (del 20/02/2013 @ 16:18:00, in Vignetta-Blog, linkato 2090 volte)
buondi'
 mi trovo all'estero per lavoro a 4 giorni dalle elezioni e appena becco un italiano in giro gli chiedo "com'e' l'Italia vista dal di fuori?" Le risposte sono pressoche' unanimi:
- piu' rispettabile da quando non c'e' piu' Berlusconi.
- e' aumentata la stima negli italiani durante il Governo Monti, anche se non tutti hanno capito come e perche' il Governo Berlusconi sia caduto.
(forse non l'abbiamo capito neanche' noi)
- abbiamo gia' votato per posta, ma il nostro voto e' inutile! Noi votiamo 12 deputati e 6 senatori ma questi non concorrono alla creazione della maggioranza.
(francamente ammetto la mia ignoranza a riguardo e non sono stato in grado di validare/confutare questa informazione. qualcuno ne sa qualcosa?)
- sul simbolo del PDL non c'e' scritto come in Italia "Berlusconi Presidente".
(questo confermato da italiani che vivono in Belgio, Inghilterra e Francia. Ma che strano!!)
- non capiamo il movimento di Beppe Grillo. Creano instabilita'. La protesta deve partire dall'interno.
(all'inizio non capivo cosa intendevano queste persone, soprattutto nell'ultima affermazione e poi...)
- cosa vuoi dire "non scegliamo i candidati"? Qui all'estero scegliamo il candidato che vogliamo mandare a Roma. Non mettiamo una croce sul partito.
(quasi tutti mi hanno detto che han preso la lista dei candidati, li han cercato su internet per vedere che fanno nella vita, quali proposte hanno, e se risultano nelle pagine della cronaca e poi han votato)

sono senza parole e voi?