Adriano Basile
  BENVENUTO     
«
 
Eventi
<
Agosto
>
L M M G V S D
-- -- -- 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31 --

Questa settimana

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 17
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


I preferiti
New Blog (11653)
New Blog (11023)
Antimafiaduemila (2982)
La mia libreria (2199)
Repubblica (2033)
Unita' (1974)
STMicroelectronics (1890)
Situazione Traffico (1888)
PhD Ingegneria di Catania (1887)
Corriere della Sera (1748)
Unict (1707)
NoiseFromAmerika (1596)
Ilsole24ore (1390)


google
Google

Visite
Web site analytics
utenti collegati

 
Adriano Basile Blog
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di marzio (del 29/03/2006 @ 13:00:00, in Politik, linkato 6274 volte)
Cari amici di Blog, questo ciclo di riflessioni, che con oggi inizio, verso le elezioni vogliono essere una testimonianza personale a voce alta di quale è stato il percorso che mi ha portato alla maturazione di una scelta di voto consapevole. Lo spunto per iniziare questa prima riflessione l’ho avuto da un editoriale di “Famiglia Cristiana” nel quale si afferma: <<...Berlusconi non ha nessuna delle caratteristiche dei politici cattolici e non può certo considerarsi l’erede di don Sturzo>>. Viene scritto per criticare il tentativo del premier di accreditarsi in questo senso. Non voglio entrare nel merito dell’articolo di Famiglia Cristiana esprimendo un mio personale giudizio. Questo editoriale, però, mi sollecita una riflessione proprio sul pensiero “sturziano” della politica; un pensiero che in origine accomuna noi tutti cattolici, in un modo o nell’altro, impegnati in politica. Mi sembra opportuno partire da qui, prima – delle prossime volte – di addentrarci nel cuore della campagna elettorale in atto, per trovare un comune campo di condivisione. Per delimitare un area di valori, per noi cattolici ovviamente, oggettivi a confronto del quale confrontare quanto è accaduto in questi cinque anni e quanto, le diverse parti, si propongono di far accadere nei prossimi cinque. All’origine del pensiero di don Sturzo vi è il Partito Popolare ed il <>. La sua fu un illuminazione del pensiero più che un’elaborazione dottrinale. Un’illuminazione che i fatti hanno dimostrato corretta sia sul piano storico (vedi le trasformazioni dell’Italia) che sul piano teologico (vedi il Concilio Vaticano II). Sturzo non “partorì” il popolarismo in termini scientifici o con scelte fatte in laboratorio, o dall’alto di intuizioni filosofiche. Arrivò al popolarismo a partire dal basso dei bisogno dei “poveri”: nel contatto diretto con le lotte contadine, nella difesa dei ceti medio bassi, nell’esercizio dei compiti, specificatamente, politico amministrativi che gli vennero conferiti. Intuendo l’urgenza di armonizzare le differenti urgenze sociali, i bisogni e le aspettative della povera gente in vista della ricerca di un bene comune (questa è la politica!). Sturzo capì la risposta “vincente” (diremmo oggi) che avrebbero avuto i valori cristiani, qualora fossero stati veicolati democraticamente e laicamente nella coscienza politica italiana. L’intuizione sturziana del popolarismo sta proprio nell’equilibrare tra loro: religiosità, partecipazione responsabile dei cittadini e un riformismo coraggioso che avesse alla base principi di solidarietà alternativi alla cultura liberale (imperante al tempo). Il popolarismo, quindi, non è un generico richiamo alla visione cristiana della vita. Se condiviso, rappresenta una corrente di pensiero politico, è un modo di far politica che distingue i <> da altre forme, comunque legittime, di presenza politica ispirata cristianamente. Alla luce di tutto ciò risulta la fondatezza delle le affermazioni di <>. Cordialmente, Marzio Gaudioso
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di marzio (del 22/03/2006 @ 17:59:35, in Politik, linkato 5347 volte)
Cari amici, a causa di un problema tecnico al Blog l'iniziativa Cerchi D'onda non potrà essere inserita nella sua completezza per un limite nell'inserimento di articoli o altro. Per chi fosse interessato può rivolgersi al nostro caro Adriano. Provvederemo con qualcos'altro di alternativo. Ciao, Marzio
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Admin (del 20/03/2006 @ 14:16:33, in Politik, linkato 5576 volte)
Buon Giorno a Tutti, penso che tutti voi avete ascoltato Dorian Gray delirante alla riunione di Confindustria, siamo alla frutta? Beh, vorrei fare un passo indietro per mostrarvi quanto la gran cassa mediatica distorce l'informazione.

Ricordate il discorso di Dorian Gray al Congresso degli USA? In Italia se ne è parlato molto, addirittura il telegiornale indipendente della rete indipendente Canale 5 gli dedicò uno speciale in diretta. Alla fine del discorso si vede una standing ovation ma è vera? Quanti deputati hanno assistito a quel discorso, e se era in Italiano cosa hanno capito? Negli Stati Uniti come è stato giudicata tale visita?
Se volete leggete la traduzione in italiano dell'articolo del Daily Nightly:
----------
Il primo ministro italiano Silvio Berlusconi ha fatto la maggior parte del suo discorso, mercoledì al Congresso, in italiano - una decisione che ha lasciato come al buio i membri del congresso che si erano presentati per ascoltare.

Poiché nessuno qui al Campidoglio aveva saputo, fino all'ultimo minuto, che Berlusconi non avrebbe parlato in inglese, non erano stati convocati interpreti per la traduzione audio simultanea. Questo significa che i relativamente pochi membri del Congresso che hanno assistito al discorso non avrebbero goduto del beneficio di quei piccoli auricolari che li aiutassero a capire che cosa si stava dicendo, a meno che, naturalmente, "capisce Italiano". Sono stati provvisti, comunque, di una traduzione scritta in inglese per aiutarli a cercare di seguire il discorso.

Tipicamente, a questi discorsi dei dignitari stranieri ad una riunione congiunta del Congresso, partecipano scarsamente i nostri rappresentanti e senatori eletti, e il discorso di oggi non ha fatto eccezione. Un commesso della Camera che era nell'aula ha valutato che c'erano circa 100 membri del Congresso presenti, dei 533 attualmente in servizio. Guardate attentamente le inquadrature a campo largo stasera, quando vi precipiterete a casa per guardare la replica su C-Span, e vedrete un esercito di fattorini con le guance rosse in vestito blu e di dipendenti in tirocinio della Camera che riempiono le file posteriori dell'aula. I funzionari della Camera li mettono là per evitare l'imbarazzo internazionale di far vedere un'aula per la maggior parte vuota.

Alla domanda, "Quando il primo ministro ha preso la decisione di fare il suo discorso in italiano?", un'addetta alla stampa dell'ambasciata italiana ha risposto, scrollando le spalle: "Soltanto Dio in persona sa la risposta".

Ma, come la produttrice della NBC Deb Pettit fa notare, alla conclusione del suo discorso Berlusconi ha parlato in inglese, raccontando con emozione l'episodio di un padre che racconta al ragazzo dei coraggiosi soldati venuti da oltremare a portare la pace durante la seconda guerra mondiale. "Quel padre era mio padre e io sono il ragazzo... Non ho mai dimenticato i sacrifici... e mai li dimentichero'" ha detto il primo ministro italiano.

Sentendo e capendo questo, i membri del Congresso che erano presenti si sono alzati in piedi ed hanno applaudito.
Traduzione di Diego Frare, tratto da: http://dailynightly.msnbc.com/2006/03/berlusconi_leav.html
--------------
Per aggiungere un altro spunto di riflessione: il Corriere riporta che contemporaneamente al premier a Vicenza sono entrate circa 250 persone che si sono mischiate tra il pubblico, era queste le persone che applaudivano durante il suo discorso? Erano loro i formanti "la base" di imprenditori che si rivolta contro la confindustria?

Per concludere vi invito a leggere la newsletter di Marzio:
http://www.adrianobasile.net/forum/topic.asp?TOPIC_ID=148

Adriano
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di marzio (del 15/03/2006 @ 23:41:28, in Politik, linkato 5769 volte)
Carissimi, con la presente diamo inizio all'iniziativa che vi annunciavo. Per chi fosse interessato, Cerchi d'Onda fornirà strumenti utili nella campagna elettorale di chi vorrà impegnarsi a restituire Giustizia e Dignità ai "deboli e non privilegiati" del nostro Paese. Teniamo, però,ben in mente le parole che ha detto Prodi al Pala Catania: <<...non dobbiamo abbassare la guardia [...] ci dobbiamo meritare la vittoria che passo per passo, stiamo preparando>>. Ci sarebbero tantissimi argomenti da trattare e materiale utile alla nostra Campagna elettorale. Questo è dato, soprattutto, dal clima di scontro e di "DISTRAZIONE DI MASSA" messo in atto strategicamente da Berlusca & C.per distogliere l'attenzione dai problemi causati agli italiani ed i rischi a cui ha esposto la Democrazia di questo Paese nei 5 anni di governo CDL. Avendo, mi propongo, occasione giornaliera di invio di Cerchi d'Onda non ci saranno problemi di materiale utile da inoltrarvi. In questo primo numero inviamo tre interventi molto interessanti. Il primo è quello, ormai noto, del direttore del quotidiano "Il Corriere della Sera", Paolo Mieli. Il secondo riguarda un'intervista, pubblicata qualche giorno addietro, ad Umberto Eco. Il terzo riguarda un'interessante intervista fatta alla A.Mussolini riguardo allo spionaggio elettorale di cui è stata vittima, con Marrazzo, ed orchestrato da "..uomini riconducibili allo staff di Storace...(fonte: verbali pubblicati della Polizia inquirente). E' interessante notare il bel clima che regna nella CDL tra le ali "FASCISTE" ora, di nuovo, rimesse insieme da Berlusca. (avete sentito gli slogan e i visto le braccia destre tese alla manifestazione di Alternativa Sociale a Milano?) Riguardo ai primi due articoli, presentare questi illustri esponenti della cultura e dell'intelligenza italiana è, forse, cosa inutile. Mi preme, però, sottolineare, soprattutto per Mieli, alcuni aspetti. Egli non è un uomo tradizionalmente, cosidetto, schierato per la sinistra. E' un esponente della borghesia liberale di grande cultura, soprattutto, storica. Pertanto questi interventi, con i quali iniziamo "Cerchi d'Onda", rappresentano i motivi per i quali - dagli occhi di due esponenti "esterni" al coinvolgimento politico - senza se e senza ma è urgente cambiare la guida politica del nostro Pese e che quindi danno un segno anche all'impegno di ciascuno di noi. Cordialmente, Marzio Gaudioso P.S. Come già successo in questo primo numero, ringrazio tutti coloro che ci segnaleranno e ci invieranno files utili alle nostre pubblicazioni, oltre che a sollecitare invii specifici per le "Esigenze" di argomenti durante la Campagna elettorale.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di marzio (del 09/03/2006 @ 21:46:33, in Politik, linkato 5913 volte)
Carissimi, per prima cosa vi chiedo scusa per la lunga assenza dal Blog dovuta ad un problema tecnico telefonico di lunghissima durata. Durante il mese e più di silenzio ho potuto meditare sulla natura dell'impegno che ciascuno può investire in questa delicata e, credo di non esagerare, decisiva Campagna elettorale. Ed è sulla scia di questa, penso, condivisa opinione d'urgenza che con questa mia lettera di oggi vorrei coinvolgerVi in un'iniziativa di Campagna elettorale che denomineremo "Cerchi d'Onda" (prendo a prestito una bella immagine, non mia, di ciò che provoca il lancio di un sasso in uno stagno). "Cerchi d'Onda" si propone di creare una "circolarità" di informazioni, opinioni, di confronto e di strumenti utili a quanti fra noi vorranno affrontare questa Campagna Elettorale in prima persona. A partire dal cerchio più piccolo (questi miei post), che si propone come centro di "smistamento" di ogni cosa che potrebbe essere utile quali: dati, opinioni, chiarimenti in merito a dubbi politici di vario genere (che potrebbero sottoporsi come obiezione all'importanza di votare per Silviuccio). Da questo cerchio più piccolo, che si mette a servizio degli altri cerchi, fino ad allargare quanti più cerchi è possibile in un coinvolgimento a salvaguardia della democrazia e delle fasce più deboli e non protette. Aderire attivamente a "Cerchi d'Onda" vorrà dire mettersi in campo per fare campagna elettorale, giorno dopo giorno attraverso gli indirizzi di quanti riusciremo a coinvolgere delle nostre rubriche mail, attraverso il dialogo sul territorio (in ogni ambiente della nostra vita) per contribuire al mantenimento di una Democrazia Reale messa in pericolo, in questi anni trascorsi, e decisamente a rischio qualora dovesse rivincere Berlusconi con la CDL. Non vado nel merito di queste affermazioni perché ovvie. Da parte del cerchio centrale, pertanto, mi propongo giorno per giorno di offrire strumenti (articoli, studi particolareggiati su singole materie del dibattito politico, ecc..) e risposte alle eventuali domande che vorrete sottopormi. Se pensate che, innanzitutto, è importante spendersi in prima persona, instancabilmente e senza sosta, in questa campagna elettorale e pensate che per far questo "Cerchi d'Onda" vi può essere utile sarò contento di esserVi utile. Altrimenti si rispetterà, ovviamente, la vostra scelta. Approfitto per salutare ciascuno. A presto. Marzio
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Pagine: 1

Iscriviti a BannerGratis: lo scambio banner di Mr.Webmaster!
 
< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Blog (33)
Memoria (15)
Politik (18)
Vignetta-Blog (344)

Catalogati per mese:
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Curious to determine...
04/09/2012 @ 10:33:36
Di Gucci Outlet
googleuznwpd.com,htt...
04/09/2012 @ 10:20:04
Di Michael Kors 2012
googlelhqlhu.com,htt...
04/09/2012 @ 10:06:17
Di Michael Kors 2012
googleczgdgt.com,htt...
04/09/2012 @ 09:58:35
Di moncler women jacket
Here is an area that...
04/09/2012 @ 09:54:47
Di Michael Kors Outlet




 
 Adriano Basile and ©AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 2,898438secondi.
Versione stampabile Versione stampabile