Adriano Basile
  BENVENUTO     
«
 
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 -- -- -- -- -- --

Questa settimana

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 14
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


I preferiti
New Blog (11732)
New Blog (11104)
Antimafiaduemila (2988)
La mia libreria (2215)
Repubblica (2050)
Unita' (1986)
PhD Ingegneria di Catania (1902)
Situazione Traffico (1896)
STMicroelectronics (1895)
Corriere della Sera (1757)
Unict (1713)
NoiseFromAmerika (1612)
Ilsole24ore (1396)


google
Google

Visite
Web site analytics
utenti collegati

 
Adriano Basile Blog
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Adriano (del 23/11/2010 @ 15:42:30, in Vignetta-Blog, linkato 5044 volte)

  Grazie ai complimenti ricevuti ieri ho deciso di scrivere anche oggi (magari riesco a ritrovare continuita'), non di terremoto stavolta, ma di pensieri volanti...

...sono infatti ad alta quota su un bell'aereo della Finnair. Ha una particolarita': una telecamera sotto il muso che inquadra a quarantacinque gradi il muso ed in basso, e' divertente in fase di decollo vedere la pista, le case e le persone che diventano sempre piu' piccole. L'effetto e' diverso da quel che si puo' avere dal finestrino laterale, e' come guardare un percorso in auto dal parabrezza o dal finestrino laterale o ancora dal lunotto. La notate la differenza?

 Da bambino ricordo che guardavo spesso dal lunotto, non c'era l'obbligo delle cinture di sicurezza per cui si poteva stare in piedi sul sedile posteriore. Ora mi incazzo quando vedo genitori che permettono ai loro figli di farlo, ma allora m'appariva normale. Quella scatola metallica non sembrava pericolosa anzi dava sicurezza, sara' che ero cosciente che quello attorno a me era acciaio e non plastica.

Ma torniamo al punto di vista sul viaggio: non so quanto ho impiegato a capire che quel che vedevo dal lunotto era il passato, i luoghi gia' visitati o almeno dove l'auto era gia' transitata. Non potevi agire su nulla di quel che vedevi li' in mezzo alle linee marroni del tergilunotto. Era andato, era inutile dire: "mamma li' c'e' un negozio di giocattoli", l'avevi gia' superato.

Il finestrino laterale invece ti da' una prospettiva piu' ricca: vedi quel che ti accade attorno, vedi la vita degli altri scorrere come scorre per te. E' come guardare la TV, sai che mezza Italia aspetta il 14 dicembre per sapere se B ha un futuro, l'altra mezza se ne fotte e pensa ai cavoli suoi, al quotidiano: alla fretta al lavoro, i colleghi, il capo sezione, al pranzo di fretta, alla spesa volante, alla cena mordi e fuggi... e la sera alla TV guarda il grande fratello o cerca programmi "leggeri" perche' non ha voglia di pensare. L'ha gia' fatto tanto oggi!
Dal finestrino laterale vedi che quella fretta spinge gli amici a rincorrere la vita, in un affannoso ritardo, come se si volesse abbattere la barriera del tempo e recuperarlo. Come? Correndo in auto o in moto, mentre magari si mandano sms prima che si dimentichino.

Il parabrezza, invece, offre tutt'altra visuale. Non perche' sia piu' grande... ma perche' ci permette di dare uno sguardo al futuro, a dove sarai... al 15 dicembre giorno in cui B si dimettera'. Comunque vadano le elezioni del 14, sia che le perda, sia che le vinca, sa che e' quella la strada. Strada per le elezioni e per il nuovo B, questa volta meno uguale a B. Un B meno giovane e meno tirato (esteticamente) che entrera' nella nostra mente come il "vecchio" saggio, pronto all'olimpo della presidenza della Repubblica. Perche' e' cosi' che noi vogliamo un presidente della Repubblica, no? Vi ricordate di qualche presidente giovane? E lui, camaleontico si prepara al nuovo ruolo. Tanto alla presidenza del Consiglio ci sara' Marina, sua figlia.... come tutte le monarchie che si rispettano.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 20/11/2010 @ 20:58:49, in Memoria, linkato 6452 volte)

 A trent'anni dal terremoto dell'Irpinia, su invito della mia mogliettina ho messo giu' il racconto del mio ricordo:

"Il maremoto"

Spesso i fine settimana mi ospitano a Boscarello, mi diverto sempre tanto, mi piace la campagna, quella casa che somiglia alla baita di Heidi con il verde attorno, con i pini alti. Al ritorno a Napoli la domenica sera, aspetto mamma che mi viene a prendere. Anche oggi, siamo tornati da un po' e sto aspettando mamma. Sono nella cameretta di Federico e Simone, e' grande e piena di giocattoli. Son seduto a terra a giocare, i grandi sono di la'... li sento parlare, sento voci concitate ma toni bassi. Come le volte che c'e' qualcosa che noi non dobbiamo ascoltare. C'e' una strana tensione nell'aria, la sento ma non la capisco, la capiro' dopo, da grande, ma non ora!

Ora son qui, attorniato da giocattoli, tanti e belli, colorati e... son li' sulle mensole... pero' cascan giu', non capisco ma mi vengono incontro, sembra che piovano dalle mensole, jeeg robot un secondo fa era sulla mensola gialla ed ora e' a terra vicino alla mia gamba... non so, non capisco, mi sento nel cartone animato che ho visto qualche giorno fa: delle grandi onde investivano la citta', inondando le strade, i palazzi, soprattutto quelli alti come questo qua. Non so quanto e' alto ma so di essere all'ottavo piano, lo so perche' c'e' il tasto nell'ascensore, quel tasto che non so raggiungere e che i grandi premono per me.

Le voci si alzano, e la casa mi gira attorno, i giocattoli sono tutti attorno a me, come se volessero giocare con me. Un attimo fa eran su ed ora son qua giu'. I grandi urlano, non capisco cosa dicono ma sento le loro urla. Ma non ho paura, io sono dentro un cartone animato, sono come uno di quelli nei grattacieli, so che se m'affaccio fuori ci sono le onde d'acqua alle finestre.

Mi vengono a prendere, mi prendono in braccio e mi dicono di star tranquillo, ma io sono tranquillo, non piango. Federico e Simone piangono e io no, non capisco perche' loro piangono, ma io son quasi sorridente. La stanza s'e' fermata, non gira piu' pero' ora son gli altri che mi girano attorno, dicon sempre di star tranquillo, ma lo sono, aspetto mamma che mi viene a prendere, son tranquillo.

Mamma e' qui, e' pallida e agitata, lo so che e' nervosa e cerca di nasconderlo. Lo leggo nel suo volto e nei suoi occhi. Divento serio. Smetto di essere sorridente, non so perche' ma e' un riflesso. In qualche minuto siamo giu' per le scale, non prendiamo l'ascensore, scendiamo le scale... son tante, scalini su scalini e scendiamo in strada. Attorno c'e' tanta gente, tutti quelli del palazzo. Molti non li ho mai visti, sono in braccio a mamma e mi guardo attorno dall'alto, non mi capita spesso di vedere i grandi negli occhi e li vedo spaventati, scompigliati...

Andiamo verso casa, ma non arriviamo a casa. Non so come, ma siamo in macchina a piazza Plebiscito, in una 127 con cui normalmente andiamo in giro i giorni di festa. Mamma e Gabriella son qui con noi, ci sono anche Gianluca e Teresa. Non so perche' ma ci dicono che dobbiamo restare in macchina a dormire, c'e' tanta gente attorno a noi, ci sono tante altre macchine attorno alla nostra. Una parola risuona nell'aria: terremoto, ma a me suona strana. Io non so cosa sia. Io non l'ho vissuta, io ricordo il maremoto, con le onde alte, non le ho viste ma so che erano li', fuori dalle finestre della cameratta di Simone e Federico. L'acqua azzurra che inondava le strade, ora s'e' asciugata, ora se ne andata e ci ha lasciato tutti qui in piazza, in macchina a passare la notte fuori.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 08/11/2010 @ 18:01:18, in Vignetta-Blog, linkato 5257 volte)

Ieri ho ascoltato il discorso di Fini, devo dargli atto di un certo livello di coerenza. Ha deciso cosa fare da grande? Eh si', in Italia devi avere sessant'anni per deciderlo. E mister B lo dimostra. Son d'accordo con lui quando dice: "non voglio fare favori a Di Pietro o alla Sinistra Italiana". Ora tocca a Bersani e Di Pietro fare qualcosa di sinistra, Fini non e' un leader di sinistra, anche se fino ad ora e' quello che ha detto piu' cose di sinistra di Bertinotti. Ora caro PD svegliati ed agisci: proviamo a metter giu' questo governo addormentato, sicuramente Berlusconi non e' finito, come non e' finito il Berlusconismo ed il nome di Fini sul simbolo del nuovo partito lo dimostra.

Da sinistrorso ottimista m'aspetterei una bella operazione di sfiducia al premier, se va va se non va ci abbiamo provato. Scendere in piazza aiuta ma non e' la sola cosa. Ricorderei a Bersani la campagna elettorale del 2008, c'e' stato un inizio spumeggiante di Veltroni che ogni giorno faceva una proposta che costringeva i TG a parlarne e Berlusconi a controbattere. Serve questo amici, spremetevi le meningi e smettetela di parlare di quello che non va, vogliamo proposte per il futuro...

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 04/11/2010 @ 08:54:56, in Memoria, linkato 5934 volte)

Buondi'
 Ci sono un po' di pensieri che vanno alla deriva nella mia mente... uno segue la scia di ieri, parlavo di Terroni il libro di Pino Aprile. Ebbene, un vero "terrore" deve comprare solo prodotti DOM (Denominazione d'Origine Meridionale)! E come fa? Guarda gli scaffali del supermercato e le etichette alla ricerca degli stabilimenti di produzione da Roma in giu'. Non e' necessario! Basta andare sul sito:
http://www.supermercaticomprasud.it

Per i catanesi e' piu' facile: CompraSud e' all'interno delle Porte di Catania (ipermercato Auchan) o ad Acicastello, e fra un po' anche in Via Vittorio Veneto.

...altro pensiero in viaggio per gli Stati Uniti, ieri dopo il risultato elettorale Obama ai democratici ha affermato: "Mi assumo la responsabilita'". E ai vincitori: "Ora lavoriamo insieme". Che classe! Chi ricorda il discorso di Obama e McCain all'indomani delle elezioni americane che proclamarono Obama presidente:
http://www.adrianobasile.net/news.asp?id=347
e' ancora d'attualita'...

...e soprattutto dovrebbe insegnare tanto a chi all'indomani delle elezioni 2006 gridavano ai Brogli elettorali, a chi quando gli conviene dice: "Berlusconi dal '94 ad oggi ha vinto tutte le elezioni, segno che gli italiani stanno con lui" (e nessuno alza la mano e gli risponde: ma che c... dici, el mortadella l'ha battuto due volte su due), a chi quando gli conviene dice: "Berlusconi e' qui per rimediare a quel che ha fatto la sinistra" dimenticando che negli ultimi sedici anni abbiamo avuto tre governi Berlusconi e il culo poteva muoverlo prima a "fare" e non "sco.are"...

...derivando verso lo sport, e non per parlare di calcio, del Milan e del Real ma per parlare di Rugby. Uno sport un po' piu' serio e dove non si stanno a lamentare delle minch.. dette da Cassano o pensate da Totti. Per il Rugby, La7 sperimenta dal 13 novembre il primo evento sportivo in Italia in 3D. La partita Italia - Argentina sara' infatti trasmessa in 3D su un canale dedicato della piattaforma terrestre (canale 527). Sara' questo che fara' decollare le TV 3D?

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 03/11/2010 @ 13:45:06, in Memoria, linkato 6163 volte)

Buondi'
 In TV non si fa che parlare dei festini del premier, di quante donne sono passate dal suo letto e dalle sue residenze, di cosa faccia Brunetta con... di cosa faccia Fede con... del Bunga Bunga e di altre pratiche sessuali. Insomma un popolo di guardoni a cui basta parlare di culi, tette, veline, nani e ballerine per dimenticare dei propri problemi: lavoro, crisi finanziaria, arretratezza di alcune zone d'Italia.

Per stavolta m'astengo e desidero parlar di "questione meridionale"...

Perche'?

Beh, tempo fa avevo letto il libro di Levi "Cristo si e' fermato ad Eboli" e m'ero imbattuto in fatti ed episodi senza tempo: un esiliato dal regime fascista raccontava l'Italia e il Sud d'Italia del 2010... pari pari... l'impressione che ebbi era di soggezione rispetto ad una narrazione senza tempo, all'esiliato in Basilicata mancava solo il cellulare per essere un contemporaneo.

Recentemente, ammaliato dalla bella copertina: un meridione posto al contrario, con la Sicilia in alto, mi son fatto regalare "Terroni" di Pino Aprile. La lettura e' iniziata con curiosita' e ne sono restato piacevolmente sorpreso, al punto che l'ho prestato a chi so essere un intenditore, per "divulgare" il verbo... 

...spesso un libro si arroga il diritto di definirsi "l'ultimo", il "capolavoro"... pensiamo all'ultima biografia, la piu' completa opera su... ecc.

Questo no! A mio parere il pensiero dello scrittore e' realizzare un'opera prima, dare al lettore un incipit di future letture e conversazioni, ma soprattutto dare inizio ad un nuovo sentimento. Per poter capire lo stato in cui siamo, la situazione odierna politica, economica e sociale e' necessario guardare il passato. Un passato precedente a quello raccontato da Levi, un passato che ora riaffiora con il 150esimo anniversario dell'unita' di Italia.

Non voglio svelare il contenuto del libro, ma v'assicuro che aprira' un mondo a coloro che come me ignoravano le origini della "questione meridionale", sarà il primo di tante letture v'assicuro...

Lo consiglio in particolar modo a tutti coloro che sono emigrati in Italia e all'estero per lavoro...
http://www.anobii.com/books/Terroni/9788856612738/013db1711ad14775cc/

More about Terroni
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Pagine: 1

Iscriviti a BannerGratis: lo scambio banner di Mr.Webmaster!
 
< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Blog (33)
Memoria (15)
Politik (18)
Vignetta-Blog (344)

Catalogati per mese:
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi pił cliccati

Ultimi commenti:
Curious to determine...
04/09/2012 @ 10:33:36
Di Gucci Outlet
googleuznwpd.com,htt...
04/09/2012 @ 10:20:04
Di Michael Kors 2012
googlelhqlhu.com,htt...
04/09/2012 @ 10:06:17
Di Michael Kors 2012
googleczgdgt.com,htt...
04/09/2012 @ 09:58:35
Di moncler women jacket
Here is an area that...
04/09/2012 @ 09:54:47
Di Michael Kors Outlet




 
 Adriano Basile and ©AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina č stata eseguita in 2,257813secondi.
Versione stampabile Versione stampabile