Adriano Basile
  BENVENUTO     
«
 
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 -- -- -- -- -- --

Questa settimana

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 12
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


I preferiti
New Blog (11748)
New Blog (11119)
Antimafiaduemila (2989)
La mia libreria (2216)
Repubblica (2052)
Unita' (1988)
PhD Ingegneria di Catania (1903)
Situazione Traffico (1899)
STMicroelectronics (1897)
Corriere della Sera (1758)
Unict (1714)
NoiseFromAmerika (1614)
Ilsole24ore (1397)


google
Google

Visite
Web site analytics
utenti collegati

 
Adriano Basile Blog
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Adriano (del 29/09/2011 @ 09:20:58, in Vignetta-Blog, linkato 2885 volte)
Una breve considerazione sul bel programma di Mentana di iersera, l'intervista a La Vitola e' stato un colpo giornalistico di assoluto rilievo. I giornalisti in studio non sono stati assolutamente morbidi nei suoi confronti, ed era immaginabile. Pero'... ...pero' Mentana ha bucato, La Vitola s'e' mostrato un osso duro. E' riuscito a sviare le domande ed apparire sempre pacato e sereno. Il suo ruolo nella storia e' chiaro ma da telespettatore che non conosce gli atti processuali ho capito che ci sono poche prove reali a suo carico e tante supposizioni. 1 a 0 per il momento.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 28/09/2011 @ 22:58:41, in Vignetta-Blog, linkato 2800 volte)
Ieri proponevo la proposta Travaglio per la manovra. Se ascoltiamo la Confindustria e il suo giornale, il Sole 24 ore, la ricetta per far ripartire l'Italia e' segnata da pochi punti: meno tasse alle imprese, piu' infrastrutture (non tutte quelle necessarie all'Italia, solo quelle dove gli appalti sono affidati agli amici), vendita' dei beni pubblici, privatizzazioni, semplificazione burocratica, pensione a settant'anni e a sorpresa aumento delle tasse universitarie. Caspita cara Marcegaglia, l'ultimo e' un colpo al cuore per chi come me crede nella liberta' di studio ed odia il numero chiuso. Ma guardiamo gli altri punti... ...vendere i beni dello stato e privatizzare equivale in questo momento a svendere il sistema paese. Immaginiamo di vendere Finmeccanica, che al di la' di tutte le storture che stiamo conoscendo per mano dei suoi dirigenti corrotti, e' un gioiello tecnologico che deve restare in mano ad uno stato sovrano. Alla semplificazione burocratica ci sta pensando Brunetta che sta eliminando i certificati, ha paura di esser sepolto da questi. La pensione a settant'anni se la facciano gli industriali ed i politici, perche' devo rompermi il ... per quarant'anni e trovarmi in tasca quattro spicci? Ma la cosa che piu' mi lascia perplesso e' che nessuno mi spiega come allungare l'eta' pensionabile migliori la situazione della disoccupazione giovanile in Italia. Cara Marcegaglia mi rispondi?
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 27/09/2011 @ 08:19:36, in Vignetta-Blog, linkato 2896 volte)

 l'altro ieri a Che Tempo che Fa Marco Travaglio ha proposto le sue ricette per le manovre finanziarie prossime a divenire: in sostanza l'idea di fondo e' tagliare le spese inutili. A suo vedere, basta non fare il ponte sullo stretto e la TAV per risparmiare un bel po' di soldi altrimenti spesi in opere inutili. Tagliamo la politica e puff, risparmiati altri 10 miliardi. E poi mettiamo mani nel grande bacino dell'evasione fiscale e delle mafie.

Bello, ma cosa risolviamo? Non entro nel merito delle due opere citate, ma non creare infrastrutture porta a mordersi la coda come i cani. Non risolve, ma spendere in infrastrutture avvicina citta', popoli e soprattutto da' lavoro. Quanto e' importante la Catania - Ragusa in Sicilia? Quanto e' importante il completamento della Salerno - Reggio Calabria?

E poi come combattiamo l'evasione fiscale? Travaglio consiglia di controllare le macchine di lusso e fa un paragone che impressiona ma non mi convince: nel 2010 si sono vendute circa duecentomila auto di lusso, e con tale accezione si intendono le auto che costano piu' di centomila euro. E quanti sono gli italiani che dichiarano un tale reddito? Circa settantamila a suo dire, per cui ci sono stranamente 130000 auto in piu' del dovuto.

Idea chiara e messaggio chiaro, controlliamo tutte le auto di lusso e i loro acquirenti e scopriremo gli evasori fiscali? Assolutamente no, son convinto che queste saranno intestate a societa' e solo noleggiate agli utilizzatori finali. Che tra l'altro non compaiono da nessuna parte.

Invece, sono sponsor di un'idea letta sul blog di economisti Noise from Amerika, qui scrivono quotidianamente idee con le idee chiare su tutto quel che riguarda la moneta. E da li' vi riporto una proposta semplicissima...
cataloghiamo tutti i conti correnti italiani con la somma dei "movimenti avere" per uno specifico anno ed il nome e cognome del correntista! Incrociamo questo dato con la dichiarazione dei redditi dello stesso e guardiamo le disparita'. Se dichiaro di guadagnare un reddito di diecimila euro l'anno e nel mio conto entrano soldi per trentamila euro, un funzionario dell'agenzia dell'entrate alza il telefono e mi chiama: Signor Basile come mai c'e' questa disparita'? Se la mia risposta non lo convince scatta un controllo dettagliato.

In un attimo avremmo una lista di potenziali evasori, poi come l'economista suggerisce si potrebbe scegliere una soglia minima di differenza per limitare il primo numero di "controllati" o una soglia minima di "movimenti avere" per non controllare coloro che magari fanno gli operai in nero in un cantiere edile, e cosi via...

E Confindustria che propone?

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 22/09/2011 @ 08:28:34, in Vignetta-Blog, linkato 2954 volte)
Iersera Berlusconi e' andato a trovare il presidente Napolitano, subito son circolate le voci di un possibile passo indietro. Ma vah! Chi ci credeva? In realta' dicono che abbiano parlato di Banca d'Italia, di intercettazioni e di nuove azioni per far ripartire il sistema paese. E dal mio piccolo suggerirei ai nostri governanti di aggiungere al testo due parole: responsabilita' e fiducia. Responsabilita' per le proprie azioni, dalle piu' gravi: punire una negligenza medica che causa la morte di un paziente sano, fino a quelle piu' banali ma che ci colpiscono tutti i giorni... andiamo al comune a chiedere un documento specificando che ci serve per ricevere un determinato servizio e l'ufficiale comunale insiste che dobbiamo averlo in bollo. Beh, lo fai, no? Ebbene, se si scoprisse che quel bollo non serviva devo avere il diritto di tornare al comune e chiedere indietro i soldi ma non dal comune, ma dal dipendente che ignora la legge. E' un esempio assurdo che ho voluto fare, per inglobare tutte quelle piccole azioni che quotidianamente ci capitano e per le quali nessuno paga in caso d'errore. Fiducia nello stato, quest'entita' astratta e' ormai accettato da tutti non e' affidabile. Una volta si credeva a cio' che diceva un poliziotto solo perche' tale, non avrebbe mai potuto dire una falsita'. Ora non si crede ai politici, la loro parola vale meno di zero. L'istituzione Stato ha perso (se l'ha mai avuta) l'accezione "siamo noi". Ormai e' un'entita' d'altri, con cui convivere e sopravvivere. Perche' non partire dall'impegnarsi ad applicare quella legge sulla semplificazione che aveva introdotto lo stesso Governo Berlusconi in cui si diceva chiaramente "le leggi non devono piu' riferirsi ad altre leggi", devono essere chiare gia' da se'. Senza rimandare al comma X dell'articolo Y, per virtu' del DL ... Non si capisce nulla se non sei un avvocato. E poi iniziamo ad introdurre un corso per tutti i neo-parlamentari "le 100 cose che non devo dire": aboliro' le tasse, daro' un milione di posti di lavoro, avremo citta' piu' sicure,...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 21/09/2011 @ 13:22:27, in Vignetta-Blog, linkato 3209 volte)
Qualche giorno fa ho visto il trailer di un film con Abbatantuono, nel produttivo nord ovest ci si svegliava un di' con un miracolo al contrario: sparivano tutti gli extracomunitari e di colpo si bloccavano fabbriche, perché non c'era manodopera a basso costo, ristoranti che non avevano più nessuno in cucina a fare il lavoro sporco, non trovavi neanche più un lava vetri per strada. Immaginiamo un giorno in cui non ci sono più maestri a scuola e nemmeno un bidello, oppure gli ospedali vuoti non per mancanza di pazienti ma perché non ci sono medici e infermieri. Solo i sorci invadono i corridoi. E neanche le cure fai da te sono possibili, per i farmaci salva vita devi aprire un mutuo... ... Niente autobus e tram, cumuli di spazzatura da far sembrare Napoli di qualche mese fa una città svizzera. Chiaro il quadretto? Beh, il fallimento dell'Italia e qualcosa di peggio.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 20/09/2011 @ 13:44:30, in Vignetta-Blog, linkato 3327 volte)
Siamo alla frutta ma non ci alziamo da tavola. Questa e' la sensazione che ho dell'Italia ogni volta che seguo un TG. Sabato m'e' piaciuta la battuta del ministro Martino a In Onda su La7, il ministro affermava che: "una democrazia non si contraddistingue dall'avere un Governo, quella l'abbiamo anche nelle dittature, ma dall'esistenza di una opposizione che faccia l'opposizione". E questa effettivamente manca nel nostro paese. Aggiungiamo la brutta figura di Di Pietro degli ultimi giorni, la candidatura del figlio al consiglio regionale del Molise, non sara' un trota ma sicuramente e' avvantaggiato dal fatto che le persone scriveranno "Di Pietro" nella scheda elettorale ricordandosi del padre. Non viaggia sotto mentite spoglie. Insomma, il declassamento di oggi di Standard & Poor e' solo l'ennesimo gradino al ribasso del sistema paese e mi chiedo quand'e' che vedremo gli industriali scendere in piazza?
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Di Adriano (del 06/09/2011 @ 08:34:37, in Vignetta-Blog, linkato 3274 volte)

 Sono anni che non compro coriandoli, da bambino ricordo di aver scoperto il trucco: quei pezzettini colorati altro non erano che pezzi di giornale sui quali una mano astuta aveva passato la pittura colorata. Solo da un lato pero'. E cosi' mi mettevo li' a cercare di ricostruire la tela del coriandolo, mettevo vicino i coriandoli come i pezzi di un puzzle alla ricerca di un ordine, di una parola di senso compiuto, di un pezzo della storia. Ero convinto che dietro quelle parole si potesse nascondere un pezzo di storia di qualcosa o di qualcuno. La storia e' fatta di piccoli pezzi, di piccoli coriandoli che a se fan poco: "aver conosciuto l'uomo che armo' la mano dell'assassino di Walter Tobagi", messi assieme fanno lotta continua e gli anni di piombo.
 Oggi volevo essere un coriandolo: un pezzo di storia di qualcosa con su scritto "oggi sono in sciopero contro questo governo" e invece qualcuno mi ha girato e m'ha passato una mano di pittura colorata.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
 
Pagine: 1

Iscriviti a BannerGratis: lo scambio banner di Mr.Webmaster!
 
< settembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Blog (33)
Memoria (15)
Politik (18)
Vignetta-Blog (344)

Catalogati per mese:
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi più cliccati

Ultimi commenti:
Curious to determine...
04/09/2012 @ 10:33:36
Di Gucci Outlet
googleuznwpd.com,htt...
04/09/2012 @ 10:20:04
Di Michael Kors 2012
googlelhqlhu.com,htt...
04/09/2012 @ 10:06:17
Di Michael Kors 2012
googleczgdgt.com,htt...
04/09/2012 @ 09:58:35
Di moncler women jacket
Here is an area that...
04/09/2012 @ 09:54:47
Di Michael Kors Outlet




 
 Adriano Basile and ©AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 1,996094secondi.
Versione stampabile Versione stampabile