Adriano Basile
  Materiale     
«
 
Eventi
<
Aprile
>
L M M G V S D
01 02 03 04 05 06 07
08 09 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 -- -- -- -- --

Questa settimana

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 19
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


I preferiti
New Blog (10172)
New Blog (9550)
Antimafiaduemila (2966)
La mia libreria (2164)
Repubblica (1988)
Unita' (1956)
Situazione Traffico (1865)
PhD Ingegneria di Catania (1863)
STMicroelectronics (1843)
Corriere della Sera (1732)
Unict (1695)
NoiseFromAmerika (1568)
Ilsole24ore (1380)


google
Google

Visite
Web site analytics
utenti collegati

 
Materiale - Categorie
Dossiers (6) Economia (2)
Speciale Elezioni 2008 (2) University

Materiale
Titolo TFR da Radio 24 del 17 gennaio 2007
Descrizione Salvadanaio
I fondi aperti
17 Gennaio 2007
 
 
La pensione, una fase decisamente importante nella vita di ognuno, durante la quale si vive grazie ai contributi accumulati nel corso di un'intera vita lavorativa. Dopo 40 anni di fatiche si ha certamente diritto a una sussistenza dignitosa: oggi questo è ancora possibile? E' la domanda che si fanno tutti coloro che in queste settimane devono decidere che destino offrire al proprio tfr.
Il volto demografico del paese cambia in continuazione, i contributi accumulati attraverso la previdenza obbligatoria non garantiranno più le percentuali cui i lavorarori erano abituati, ovvero la quasi totalità degli ultimi stipendi percepiti: si è mossa da questi presupposti la riforma del tfr che da qualche settimana, con prepotenza, è entrata nelle case di milioni di cittadini.
Chi non è stato investito dalle martellanti campagne informative condotte da media, imprese e consulenti finanziari? Si spera in pochi, perché in ballo c'è il futuro pensionistico di 11 milioni di lavoratori dipendenti.
Entro il 30 giugno bisogna decidere cosa fare di quella che comunemente chiamiamo liquidazione.
Le opzioni a disposizione sono diverse: si può decidere di far confluire il proprio tfr in un fondo di categoria, in un fondo aperto o in un piano individuale previdenziale. Non solo. Nel caso in cui non si preferisca nessuna di queste alternative, si può scegliere di lasciare il tfr in azienda: a seconda del numero dei dipendenti di questa, più o meno di 50, il tfr verrà dirottato in un fondo Inps.
I criteri in base ai quali decidere sono diversi: tra questi anche i rendimenti delle forme pensionistiche, passati e attesi, con la consapevolezza che non ci si possono attendere performance record: il fine dell'investimento previdenziale è infatti quello della conservazione in termini di potere d'acquisto dei contributi accantonati. La cosa vale anche per i fondi aperti, che sono gestiti da banche, assicurazioni, sgr o sim. Nel 2006, nell'universo dei fondi pensione, grazie alla borsa a far registrare le migliori performance è stata proprio una particolare categoria dei fondi aperti: quella dei fondi azionari, che ha fatto registrare un rendimento del 7,41%. In termini di rendimento assoluto, il podio vede al primo posto la linea azionaria europa del fondo aperto del gruppo Fondiaria Sai, che ha ottenuto il 17,75%; al secondo posto la linea azionaria del fondo formula lavoro del gruppo Vittoria assicurazioni con il 16,38% e al terzo posto la linea azionaria Previgen valore del gruppo Assicurazioni Generali, con un rendimento del 14,47%.
Data 21/01/07
Click 807
Dimensione 11,6 Mb
Scarica adesso...
Torna indietro

 
 Adriano Basile and ©AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 6,21875secondi.
Versione stampabile Versione stampabile