Adriano Basile
  Le Ultime Notizie     
«
 
Eventi
<
Gennaio
>
L M M G V S D
-- 01 02 03 04 05 06
07 08 09 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 -- -- --

Questa settimana

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 15
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti


I preferiti
New Blog (8477)
New Blog (7868)
Antimafiaduemila (2948)
La mia libreria (2111)
Repubblica (1948)
Unita' (1936)
Situazione Traffico (1851)
PhD Ingegneria di Catania (1836)
STMicroelectronics (1770)
Corriere della Sera (1722)
Unict (1683)
NoiseFromAmerika (1537)
Ilsole24ore (1367)


google
Google

Visite
Web site analytics
utenti collegati

 
Economia
Inserito il 10 gennaio 2008 alle 07:59:00 da admin. IT - Economia
Indirizzo sito : Ilsole24ore


Tensione alle stelle tra Mancuso e Profumo. Nominato Lopes con quattro condirettori centrali. La capogruppo dichiara nulla la procedura e minaccia azione di responsabilità



Dopo le polemiche sommesse e i rumor su telefonate di fuoco tra Palermo e Milano all'indomani della riorganizzazione voluta da Alessanfro profumo dopo la fusione tra Unicredit e Capitalia, esplode definitivamente il caso Banco di Sicilia. Il nuovo direttore generale è stato nominato da un blitz del consiglio di amministrazione presieduto da Salvatore Mancuso nel quale erano presenti i cinque consiglieri espressi dalla Regione Siciliana e, collegato dall'estero, l'amministratore delegato. Beniamino Anselmi. Il cda ha nominato Giuseppe Lopes, ma la controllante Unicredit in una nota ha dichiarato di ritenere nulla la procedura, minaccia azione di responsabilità e conferma la fiducia al dg in carica Roberto Bertola.

La nomina del cda presieduto da Salvatore Mancuso, si legge nella nota diffusa da Palermo, ha deliberato la nomina di Giuseppe Lopes a direttore generale. Lopes è al Banco dal 1975. Il Consiglio ha poi provveduto a promuovere quattro dirigenti al rango di condirettore centrale (Savoca, Liparoti, Cassata e Squadrito). Fin qui la nota da Palermo. Nella replica dell'istituto guidato da Alessandro Profumo si spiega che «le delibere odierne del Banco di Sicilia in merito alle nomine dei vertici del Banco stesso sono prive di validità, per le modalità con le quali sono state assunte». Il regolamento interno del gruppo prevede infatti il passaggio preventivo nel Comitato nomine della capogruppo. La nota aggiunge che Unicredito Italiano «conferma la propria massima fiducia» al direttore generale Roberto Bertola.

Secondo quanto apprende Radiocor, i cinque consiglieri su 11 del Banco espressione di Unicredit, tra i quali i vice Ceo del gruppo Roberto Nicastro e Paolo Fiorentino, hanno inviato una lettera a Mancuso nella quale annunciavano che non avrebbero partecipato al cda per motivi personali. Il consiglio si è però svolto perchè ai cinque consiglieri, compreso Mancuso, espressione della Regione Siciliana si è aggiunto in collegamento telefonico dall'estero Anselmi, in carica a Palermo dai tempi di Capitalia.

Condividi articolo con:

Letto : 3157 | Torna indietro

 
 Adriano Basile and ©AspNuke 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 1,859375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile