Nuovo Aeroporto in Sicilia

Qualche giorno fa leggo sulla Sicilia e vi chiedo la pazienza di leggerlo:

ENNA – Gli ingredienti principali per realizzare un ampliamento dell’aeroporto di Catania sul territorio che ricade nel comune di Centuripe ci sono già. Un magnate australiano, Peter Iellamo, pronto ad investire finanziando l’opera, una Spa già costituita a Catania, la “Victoria aviation group” (con capitale interamente australiano), un progetto per realizzare la struttura firmato dall’Università Kore di Enna e lo studio dei venti che consentirebbe di abbattere i tempi di realizzazione avendo già dato, in un recente passato, esito positivo.

Le proiezioni ipotizzate dal punto di vista occupazionale sarebbero di circa 2.000 nuove assunzioni, mentre per l’area dove sorgerà la struttura si procederà in tempi brevissimi per la sua individuazione. Costo complessivo dell’opera ipotizzato tra un miliardo ed un miliardo e mezzo di euro coperti interamente dal privato.

Un’interlocuzione, si è detto in conferenza stampa, sarebbe stata già aperta anche con il governatore Musumeci che avrebbe giudicato positivamente il progetto. Non un solo centesimo sarebbe comunque chiesto a Regione o enti locali. L’investitore australiano, Peter Iellamo, manager 61enne a capo della Euro Pacific Capital Corporation, sarebbe già in grado di coprire i costi di realizzazione interamente anche attraendo e portando nuovi investimenti.

Previste oltre alle nuove infrastrutture aeronautiche anche servizi di manutenzione aerea a supporto dell’ampliamento verso l’interno della Sicilia del sistema aeroportuale del capoluogo etneo, in una prospettiva di sviluppo intercontinentale del trasporto aereo siciliano prevedendo anche le infrastrutture viarie di collegamento con l’aeroporto catanese. 

Che strano proprio negli stessi giorni in Tv c’è in onda Gomorra 4 che narra:

Genny ha cambiato radicalmente la sua vita. Ora vive in tranquillità con la sua famiglia fuori Napoli e ha investito in un enorme progetto che riguarda la costruzione del più grande aeroporto della Campania. Grazie anche all’aiuto del suo vecchio amico Michele Casillo, ora diventato un importante uomo politico, viene a conoscenza di Alberto, un imprenditore interessato a collaborare con lui al suo progetto assieme all’aiuto della sua fidata assistente Tiziana. Con l’aiuto di Alberto, Genny inizia a comprare tutti i terreni necessari alla costruzione del futuro aeroporto prima di presentare il progetto di appalto per la realizzazione dello stesso, in modo da pagarli a prezzi stracciati

Genny e Alberto si recano a Londra per concludere l’acquisizione della Wimpro, società indispensabile per la realizzazione del progetto dell’aeroporto. Hanno bisogno di una società straniera “pulita” per far partire i lavori…

Sono solo io che vedo strane analogie?

Easter is over

La Pasqua è appena trascorsa e si è registrato l’ennesimo attentato ad una comunità Cristiana. Mi auguro che la risposta sia non armarsi, lasciare a casa la vendetta.

Non lo dico per buonismo spicciolo, ma con un occhio alla storia: siamo stai noi Cristiani ad organizzare le guerre sante o le conversioni forzose in Sudamerica!

Inoltre quello che potrebbe sembrare un attentato religioso ma credo nasconda altro: giochi di forza in una regione debole. La popolazione Cingalese è in prevalenza Buddista, mentre l’Islam e il Cristianesimo rappresentano le religioni di solo il 9% e 7% della popolazione. Perché tanta ferocia?

Non corriamo a facili conclusioni

Dialoghi tra le nuvole

Lunedì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Pronto, ho l’itinerario chiaro in mente. Sei stata all’ultimo briefing? Cos’hanno spiegato?”

“Sì, ero in ultima fila. L’aula era piena… ormai siamo più in aula che in giro. Hanno spiegato la procedura per utilizzare la nuova macchina per il printing del colore… ognuno di noi ha un codice utente, La macchina ha una manopola più dettagliata per le sfumature e soprattutto il tasto verde va premuto solo a fine procedura”

“ah, ok, chiaro! Le solite procedure”

Mercoledì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Sempre pronto o quasi, stamattina non mi volevo alzare e anche oggi mi sono perso il briefing. Cos’hanno detto questa volta?”

“Nulla di nuovo: i soliti discorsi sulle rotte, le zone da evitare, cose così…”

“Ci sono novità sugli sganci?”

“Parzialmente, per la regione uno procede tutto come sempre per l’altra è tutto in gestazione. Lo sai che lì si va avanti con il contagocce”

Giovedì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Stamattina sono stato al briefing, è tutto pronto: tra domani e sabato si parte”

Sabato

“Forza Sammy che si è fatto tardi…”

“Scusa Sally, stanotte non ho dormito per catturare lo streaming e vedere Gomorra”

“Hai già caricato?”

“Sì, Sì, fatto. Dove scarichi oggi?”

“Devo arrivare a Brescia”

“Wow, io oggi percorso breve, mi fermo ad Accra”

“Ok, buon viaggio Sammy.”

Venerdì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene, e tu?”

“Insomma! Sono stato interrogato dal Capo, hai sentito cosa è successo?”

“No, questa volta sono io che sono stata assente ai briefing. Dimmi…”

“Sono sei giorni che ad Accra c’è gente per strada, festeggiamenti ad ogni angolo delle strade. C’è qualcuno che ha addirittura proposto di mangiare un maiale, se c’è ne fosse uno in giro…”

“Ma stai scherzando?”

“No Sally, si grida al miracolo: in una famiglia è nato un figlio bianco. Ringraziano Allah per il dono… sarà un bambino fortunato”

“Sammy! Hai mica dimenticato la procedura per la macchina del colore?”

“Ehm, sono una cicogna distratta…”