M5S al voto – pre

Scrivo in anticipo: oggi gli iscritti alla piattaforma Russeau stanno votando per dare ai Senatori del Movimento 5 Stelle le loro indicazioni, dal basso, sul dare o non dare l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini. Ovviamente, i passi istituzionali non prevedono tali consultazioni ma da domani si discuterà nella giunta del Senato e poi in Senato, appunto. Chiaramente la Giunta è una espressione ridotta delle proporzioni tra i senatori dei vari gruppi politici per cui ad oggi: Lega voterà No assieme a Forza Italia e Fratelli di Italia, il PD voterà Sì (almeno così dicono i suoi esponenti).
Comunque, non voglio fare l’indovino ma, altresì condividere il mio personale pensiero che qualunque sia il risultato c’è una perdita sostanziale per il Movimento stesso…

Vorrei tralasciare ma non possoi commenti sulla piattaforma informatica, che aimè condivido, fa acqua da tutte le parti: è impensabile che un movimento che si dica spostato in rete non possa dirsi sicuro del “mezzo”… e questo sta prestando il fianco a tutte le forze politiche che irridono tale procedura. Per chi non lo sapesse non parliamo del Blog di Beppe Grillo, ma di una piattaforma dove l’iscrizione passa attraverso la condivisione con i gestori della propria carta d’identità, quindi una falla informatica “teoricamente” mette a rischio i dati sensibili degli utenti.

Passando al quesito: Se vincerà il Sì, che vuol dire “non” autorizzare il procedimento penale nei confronti di Matteo Salvini il Movimento perderà sicuramente pezzi del proprio elettorato, quelli più duri e puri. Se vincerà il No, ossia autorizzare il procedimento gli scenari possibili son tanti e tutti cupi: i senatori potrebbero andare contro il voto “popolare” e credo sarebbe una catastrofe o confermarlo. E qui si andrebbe alla conta dei voti: PD e M5S teoricamente raggiungono la maggioranza dei senatori e potrebbe passare la richiesta della Procura di Catania ma… terrà la maggioranza? …Siamo a pochi mesi dalle politiche europee…

Rispondi