Dialoghi tra le nuvole

Lunedì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Pronto, ho l’itinerario chiaro in mente. Sei stata all’ultimo briefing? Cos’hanno spiegato?”

“Sì, ero in ultima fila. L’aula era piena… ormai siamo più in aula che in giro. Hanno spiegato la procedura per utilizzare la nuova macchina per il printing del colore… ognuno di noi ha un codice utente, La macchina ha una manopola più dettagliata per le sfumature e soprattutto il tasto verde va premuto solo a fine procedura”

“ah, ok, chiaro! Le solite procedure”

Mercoledì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Sempre pronto o quasi, stamattina non mi volevo alzare e anche oggi mi sono perso il briefing. Cos’hanno detto questa volta?”

“Nulla di nuovo: i soliti discorsi sulle rotte, le zone da evitare, cose così…”

“Ci sono novità sugli sganci?”

“Parzialmente, per la regione uno procede tutto come sempre per l’altra è tutto in gestazione. Lo sai che lì si va avanti con il contagocce”

Giovedì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene. Sono pronta da giorni e tu?”

“Stamattina sono stato al briefing, è tutto pronto: tra domani e sabato si parte”

Sabato

“Forza Sammy che si è fatto tardi…”

“Scusa Sally, stanotte non ho dormito per catturare lo streaming e vedere Gomorra”

“Hai già caricato?”

“Sì, Sì, fatto. Dove scarichi oggi?”

“Devo arrivare a Brescia”

“Wow, io oggi percorso breve, mi fermo ad Accra”

“Ok, buon viaggio Sammy.”

Venerdì

“Ehi Sally come stai?”

“Beh Sammy, tutto bene, e tu?”

“Insomma! Sono stato interrogato dal Capo, hai sentito cosa è successo?”

“No, questa volta sono io che sono stata assente ai briefing. Dimmi…”

“Sono sei giorni che ad Accra c’è gente per strada, festeggiamenti ad ogni angolo delle strade. C’è qualcuno che ha addirittura proposto di mangiare un maiale, se c’è ne fosse uno in giro…”

“Ma stai scherzando?”

“No Sally, si grida al miracolo: in una famiglia è nato un figlio bianco. Ringraziano Allah per il dono… sarà un bambino fortunato”

“Sammy! Hai mica dimenticato la procedura per la macchina del colore?”

“Ehm, sono una cicogna distratta…”

Rispondi