una preghiera…

A 27 anni dalla Strage di Capaci vorrei tanto chiedere a tutti i politici il silenzio! La mia preghiera è di non strumentalizzare uno dei fatti più disgraziati del nostro Paese.

Cari Ministri, Onorevoli, Candidati … qualunque cosa direte in queste ore solleverà critiche, non c’è un giusto o uno sbagliato, non basta dire “io sto con Falcone” o sbandierare l’effige dell’antimafia, per cui vi chiedo di astenervi.

Personalmente accetto parole solo da chi quel giorno erano lì: i colleghi di Falcone, l’agente della scorta sopravissuto, i familiari delle persone tristemente morti. Magari aggiungerei alla lista anche qualcuno di quelli che fece parte del Commando Assassino che parli con l’intento di fare luce su quanto accadde. Ci sono tanti aspetti oscuri che i quattro processi non hanno chiarito e, a chi è a conoscenza dei fatti chiederei un esame di coscienza.

So che questa mia preghiera cadrà nel vuoto…

Rispondi