Non sputarla…

Buondì

eccoci a giovedi’, la mente si porta gia’ al weekend per riposarsi da questa stancante settimana.

Per molti la notizia del giorno e’ la sconfitta, anzi la strapazzata, subita dall’Italia dalla Francia per 3 a 1. Per fortuna che non ho visto la partita, ho evitato di innervosirmi…

Per i siciliani spicca la notizia apparsa su un quotidiano locale: “Cinesi a Catania per studiare l’arancia rossa”, mi toglieranno anche il mio bel tarocco?
Io vorrei riportarvi l’intervista a Ferruccio Mazzola, fratello di Sandro, che giocò per un breve periodo nell’Inter rilasciata all’Espresso e tratta dal Blog di Beppe Grillo. Ne riporto due brani:

“… Ho vissuto in prima persona le pratiche a cui erano sottoposti i calciatori. Ho visto l’allenatore, Helenio Herrera, che dava le pasticche da mettere sotto la lingua. Le sperimentava sulle riserve (io ero spesso tra quelle) e poi le dava anche ai titolari. Qualcuno le prendeva, qualcuno le sputava di nascosto. Fu mio fratello Sandro a dirmi: se non vuoi mandarla giù, vai in bagno e buttala via. Così facevano in molti. Poi però un giorno Herrera si accorse che le sputavamo, allora si mise a scioglierle nel caffè. Da quel giorno ‘il caffè’ di Herrera divenne una prassi all’Inter”

“I miei compagni di allora che si sono ammalati e magari ci hanno lasciato la pelle. Tanti, troppi… Il primo è stato Armando Picchi, il capitano di quella squadra, morto a 36 anni di tumore alla colonna vertebrale. Poi è stato il turno di Marcello Giusti, che giocava nelle riserve, ucciso da un cancro al cervello alla fine degli anni ’90. Carlo Tagnin, uno che le pasticche non le rifiutava mai perché non era un fuoriclasse e voleva allungarsi la carriera correndo come un ragazzino, è morto di osteosarcoma nel 2000. Mauro Bicicli se n’è andato nel 2001 per un tumore al fegato. Ferdinando Miniussi, il portiere di riserva, è morto nel 2002 per una cirrosi epatica evoluta da epatite C. Enea Masiero, all’Inter tra il ’55 e il ’64, sta facendo la chemioterapia. Pino Longoni, che è passato per le giovanili dell’Inter prima di andare alla Fiorentina, ha una vasculopatia ed è su una sedia a rotelle, senza speranze di guarigione…”

(Vignetta: Berlusconi che risulta indagato da un giudice spagnolo per tangenti in TeleCinco.)

060907