Il 2o16 è arrivato…

…da un bel po’. Come ogni anno la fine e il principio sono carichi di aspettative: il cambio del calendario sul muro o sulla scrivania ci porta a essere speranzosi… Ma è così?

Beh, i fatti dimostrano che ci illudevamo e ci hanno illuso, purtroppo non è una cifra nella data che cambia l’ordine delle cose, “il Paese è in ripresa” disse il Presidente del Consiglio durante il discorso di fine anno! Ma ci vuole altro che belle parole piene d’ottimismo per tornare ad una crescita organica del Sistema Paese. 

Ci vogliono soldi che facciano da volano per l’economia, ma chi li mette in circolo?

Ci vogliono spese oculate e non a pioggia? Chiaramente il clientelismo lo teniamo in vita dando 650€ al mese ai lavoratori socialmente utili, ai dipendenti delle cooperative, ai forestali… Ma non otteniamo alcun guadagno in prospettiva per il futuro dei nostri figli… Ci vuole innovazione, un’università più attenta ai bisogni degli studenti che ai baronati dei professori, ci vuole organizzazione negli enti pubblici e velocità di adempiere ad un dovere: aiutare il cittadino ad usufruire dei servizi e obbligarlo a pagare le tasse.

Caro Presidente Renzi dove sei? 

Mi vien voglia di scrivere sui muri delle periferie di Italia: da Lampedusa a Librino, dallo Zen a Scampia, … “Qui lo Stato è Assente”

Casa dolce casa

“Aboliremo l’IMU” così tuono Berlusconi alla vigilia delle elezioni di qualche anno fa, poi la tassa sugli immobili si scorporó e ritorno…

Ed ora Renzi la vuole abolire nuovamente ed aggiunge “che ce vo’, bastano tre miliardi e mezzo”, ma i conti non tornano… O meglio la verità sta nel mezzo.

150916

Infatti, da questa tabella (dati 2012 del Governo Letta e pubblicata da lavoce . Info) si comprende chiaramente che abolire la tassa sulla prima casa al 100% dei proprietari costerebbe 12 miliardi, con 3,5 miliardi si copre il 51% delle famiglie, ossia coloro che hanno una rendita castale attorno ai 405€ (euro più euro meno).

Ad essere sincero abolire la tassa per tutti mi sembra iniqua, chi vive in 60mq ha sicuramente meno soldi di chi vive alla Reggia di Caserta, ma questo ragionamento lo farei dopo che son chiare le regole di ingaggio: si sceglierà una soglia dalle righe della tabella o ci sarà la detrazione di 200€ come fu qualche anno fa? Opzione che fa risparmiare tutti indistintamente…

 

Si torna a spendere…

Sabato Renzi ci ha mostrato la via volando a New York con l’aereo di stato per andare a vedere la finale degli US OPEN. Beh, ha fatto bene ma poteva benississimo prendere un volo di linea in Business Class o in Magnifica. Invece, ha pensato di dettarci la via…

Ed è così che si ripresenta la candidatura di Roma per le Olimpiadi 2024, era stato Monti tre anni e mezzo fa a dire che il paese aveva altre esigenze. 

Meno di due anni fa si tagliavano le auto blu ora ci affittiamo a 50 milioni l’anno un aereo tutto per Renzi. 

Qual’è la prossima spesa pazza? È già approvata alla Camera e fra un po’ al Senato: il finanziamento pubblico ai partiti…

Dentro la notizia 2/2

E mi viene il dubbio che la solidarietà tedesca sia dettata dall’interesse: e non penso solo al vile denaro ma anche all’aspetto demografico, attualmente la Germania è a natività zero.

Nelle mie considerazioni non può mancare la politica italiana, si discute della riforma costituzionale sul senato elettivo… È divertente ascoltare Berlusconi dire “andiamo nella direzione di una dittatura del PD”, lo stesso senato era nel patto del nazareno e ancor prima nella sua riforma costituzionale bocciata dagli italiani. Per non dire che “il governo non ha alcun potere in Italia, con il bicameralismo si impiegano in media 600 giorni per promulgare una legge” lo diceva Mister B non più di tre anni fa!

Ma sembra che non lo ricordi nessuno!

Chiudo provando a fare l’indovino: la prossima notizia di cui vedremo solo la “spuma”: la Sicilia ha tre mesi per spendere i soldi del piano 2011-2015 della comunità europea, se non li spende saranno persi. Una mega task force si metterà all’opera per non sprecare un centesimo di questo prezioso denaro… Ma nessuno ci dirà come verranno spesi questi soldi (nostri), solo che ne avremo speso il 90%…

…la mia sfera di cristallo dice che si spenderanno per stabilizzare i precari della regione, aumentando il buco di bilancio creato a Palermo e, finiti i soldi pagheremo noi tutti nei prossimi anni. Seppure la commissione europea chieda spese per infrastrutture e per la creazione di nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato, la regione li userà per la stabilizzazione…

…in effetti rileggendomi non fa una piega, uno “stabilizzato” è a tempo indeterminato.

Crocetta hai ragione ed io ho torto a pensar male del tuo operato.